Vietnam, il futuro dell’economia asiatica

Secondo il rapporto dell’Asian Development Bank sulle prospettive di crescita economica in Asia nel 2015, spicca la crescita del PIL del Vietnam che raggiungerà il 6,1% quest’anno e sarà del 6,2% nel 2016, il secondo tasso di crescita più alto in Asia dopo l’India.

Il Vietnam ha ancora importanti possibilità per diventare una delle più forti economie asiatiche grazie ad una favorevole  posizione geografica, un’abbondante forza lavoro giovane ed ai numerosi investimenti di aziende straniere, come Samsung e Intel.

Secondo diversi analisti, il Vietnam potrebbe diventare il paese con il più rapido tasso di crescita economica del mondo nel 2050, grazie alla crescente competitività delle imprese locali.

Il basso costo del lavoro presente in Vietnam può minare la competitività della Cina, dove il costo della manodopera è in costante crescita.

Inoltre, il 40% della popolazione del Vietnam ha un’età compresa tra i 15 e i 49 anni e ciò garantirà una forza lavoro abbondante per i prossimi anni, che agevoleranno notevolmente gli investimenti diretti stranieri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Follow by Email
Facebook
Google+
https://www.paesiemergenti.com/vietnam-il-futuro-delleconomia-asiatica">
Twitter
LinkedIn