Vietnam: i primi riscontri sulla nuova Legge sugli investimenti stranieri

vietnam_2

A differenza della Legge sugli investimenti del 2005, la nuova legge per gli investimenti nel 2014 comprende dei dettagli più chiari relativi ai settori industriali agevolati da incentivi, come ad esempio i settori che sostengono lo sviluppo sostenibile.

Per quanto concerne l’agricoltura, i settori agevolati sono la coltivazione e la lavorazione dei prodotti agricoli, la silvicoltura e l’acquacoltura. Inoltre, è in vigore un programma governativo di rimboschimento che agevola, dunque, tutte le attività volte a tale attività. Va osservato che è agevolata anche l’industria ittica e la produzione di prodotti biotecnologici.

Con la nuova legge del 2014 sono stati aperti agli investimenti stranieri anche la sanità e l’istruzione. In particolar modo, sono agevolati gli investimenti stranieri per quanto concerne l’industria farmaceutica e la ricerca sulle malattie sessualmente trasmissibili. Il Governo vietnamita, viste le note best practice occidentali, agevola anche la costruzione di scuole e corsi di formazioni professionali da parte di investitori stranieri, in particolar modo europei e statunitensi. Accanto a questi settori spiccano, inoltre, anche quello sportivo, informatico e delle infrastrutture.

Qualora ci siano imprenditori stranieri intenzionati ad investire in settori non incoraggiati, essi avranno ugualmente accesso agli incentivi nei seguenti casi:

  • il capitale destinato al progetto di investimento è di 6.000 miliardi di Dong o superiore;
  • almeno 6.000 miliardi di Dong della cifra totale del progetto d’investimento vengono erogati entro 3 anni dalla data di emissione del certificato di registrazione per gli investimenti;
  • progetti di investimento condotti nelle zone rurali che impiegano almeno 500 lavoratori;
  • investimenti effettuati da imprese hi-tech, imprese o organizzazioni che operano nel campo della scienza e della tecnologia.

Occorre osservare, che i progetti di investimento nello sfruttamento di minerali, nella produzione e commercializzazione di beni e servizi soggetti ad accisa non potranno usufruire delle agevolazioni di cui sopra.

Infine, la nuova legge sugli investimenti stranieri prevede che il Governo vietnamita supporti tutti gli investitori stranieri durante tutto il periodo del loro investimento, non solo da un punto di vista burocratico-amministrativo ma anche attraverso operazioni di sostegno al credito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Follow by Email
Facebook
Google+
https://www.paesiemergenti.com/vietnam-i-primi-riscontri-sulla-nuova-legge-sugli-investimenti-stranieri">
Twitter
LinkedIn