Myanmar, maggiore attenzione e protezione per l’import di carne surgelata

Il Dipartimento di Zootecnica e Veterinaria del Myanmar ha annunciato nuove norme relative alle importazioni di carne e pollame congelate.

Da oggi, gli importatori di tali prodotti a base di carne surgelata dovranno produrre un certificato di origine (COO) ed indicare dove saranno destinati tali prodotti, come ad esempio in ristoranti dell’hotel o supermercati.

L’importatore deve avere un’esperienza qualificata nella produzione di carne e derivati ​​e deve essere in grado di attuare un progetto per lo sviluppo del settore.

U Win Sein, presidente dell’Associazione dei produttori di carne e pollame del Myanmar ha affermato che, attualmente, la quantità di importazioni legali di tali prodotti è ancora in minima parte. Le importazioni illegali stanno inondando il mercato. Con l’annuncio del Dipartimento tale Associazione si dichiara più sicura e fiduciosa sui prossimi sviluppi di tale settore.

Attualmente, l’industria di carne e pollame in Myanmar è ancora debole e non è in grado di competere con l’importazione illegale di tali articoli. La questione ruota attorno ai prezzi troppo alti delle carni importate, che conduce il popolo ad acquistare tali prodotti a prezzi stracciati nel mercato illegale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Follow by Email
Facebook
Google+
https://www.paesiemergenti.com/myanmar-maggiore-attenzione-e-protezione-per-limport-di-carne-surgelata">
Twitter
LinkedIn