La Bolivia guiderà la crescita economica dell’America Latina nel 2016

Secondo diversi analisti Bolivia e Paraguay saranno i Paesi dell’area che registreranno la maggiore crescita economica. La Bolivia, grazie al rilevante aumento della spesa pubblica congiuntamente al positivo comportamento dei consumatori, ha contenuto la crisi generata dalla decelerazione economica della Cina, dalla flessione dei prezzi delle commodities e dalle divergenti politiche monetarie adottate dalle economie industrializzate.

E’ prevista una crescita pari al 3,7% del PIL boliviano dovuta principalmente al mantenimento degli elevati livelli di spesa pubblica per importanti investimenti al fine di migliorare l’istruzione superiore e ridurre il livello di povertá. Per quanto concerne gli altri Paesi dell’area, le previsioni 2016 indicano che, Cile, Perú e Colombia proseguiranno nel proprio processo di adeguamento nel quale la combinazione di politiche economiche e fiscali (credibilità delle istituzioni, soliditá dei mercati finanziari e costi di indebitamento esterno favorevoli) permetteranno di gestire un’eventuale contrazione economica. Per il Cile si prevede una crescita del 2,3%, per il Peru del 3,4% nel 2016 e 4,1% nel 2017, mentre per la Colombia e il Messico la crescita del PIL si attesterebbe sul 2,7%.

L’Argentina, in fase di adeguamento delle politiche macroeconomiche adottate dal Governo Macri, mostrerebbe una crescita dello 0,2% del PIL, viceversa Brasile, Venezuela e Ecuador per problemi di diversa ragione tra cui flessione del prezzo delle materie prime, elevata inflazione , squilibri fiscali e crisi politica per casi di corruzione, registrebbero una contrazione rispettivamente del 2,6%, 4,8% e dello 0,8%.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Follow by Email
Facebook
Google+
https://www.paesiemergenti.com/la-bolivia-guidera-la-crescita-economica-dellamerica-latina-nel-2016">
Twitter
LinkedIn