Italia-Hong Kong, terminato l’iter di ratifica dell’accordo sulle doppie imposizioni

Il 14 gennaio 2013 e’ stata firmata la Convenzione contro le doppie imposizioni (CDTA) tra la Regione Amministrativa speciale di Hong Kong e l’Italia. L’accordo si propone infatti di evitare doppie imposizioni tra i due paesi e di prevenire l’evasione fiscale sui redditi prodotti nel territorio di Hong Kong da parte dei cittadini italiani.
Il 5 dicembre 2013 il Governo di Hong Kong ha notificato alle Autorità italiane l’avvenuta ratifica. Da parte italiana, il 16 maggio 2014 il Consiglio dei Ministri ha approvato, su proposta del Ministro degli Affari Esteri, il disegno di legge, che è poi stato presentato al Parlamento per la ratifica il 3 luglio 2014. Nella seduta del 2 settembre 2014 la Commissione Esteri della Camera ha terminato l’esame in prima lettura in sede referente del testo, con un emendamento che ha aggiornato la copertura finanziaria. Il 4 marzo 2015 il testo è stato approvato alla Camera e trasmesso all’altro ramo del Parlamento. Il 15 aprile 2015 si è concluso l’esame del testo da parte della 3ª Commissione permanente (Affari esteri, Emigrazione) del Senato in sede referente.

Il 10 agosto 2015 le Autorità hongkonghine hanno dato riscontro alla notifica italiana dell’avvenuto completamento delle procedure richieste dalla propria legislazione per l’entrata in vigore dell’Accordo sulle doppie imposizioni. L’accordo è quindi in vigore dal 10 agosto 2015 e, ai sensi dell’Articolo 28, avrà
effetto in Italia:
– con riferimento alle imposte prelevate mediante ritenuta alla fonte, ai redditi realizzati il, o successivamente al, 1° gennaio del 2016 (ovvero l’anno solare successivo a quello in cui l’Accordo entra in vigore);
– con riferimento alle altre imposte sul reddito, alle imposte relative ai periodi imponibili che iniziano il, o successivamente al, 1° gennaio del 2016.

A Hong Kong:
– con riferimento alle imposte della Regione Amministrativa Speciale di Hong Kong, per ciascun anno di accertamento che inizia il, o successivamente al, 1° aprile del 2016 (ovvero dell’anno solare successivo a quello in cui l’Accordo entra in vigore).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Follow by Email
Facebook
Google+
https://www.paesiemergenti.com/italia-hong-kong-terminato-liter-di-ratifica-dellaccordo-sulle-doppie-imposizioni">
Twitter
LinkedIn