Uruguay, in attuazione nuove misure per attrarre investimenti stranieri

Il governo di Montevideo ha annunciato la volontà di offrire in maniera transitoria maggiori benefici fiscali a progetti di investimento che promuovano la crescita, in un contesto di forte decelerazione.

L’Uruguay offre in materia di attrazione degli investimenti esteri un insieme di fattori favorevoli: sicurezza giuridica, disponibilità di materie prime agricole, manodopera qualificata e non a relativo basso costo ed un moderno ed efficace programma di incentivi agli investimenti. Risulta importante segnalare che il governo ha migliorato ed aumentato significativamente i benefici e le esenzioni fiscali per gli investimenti in loco. Tale situazione ha avuto nel 2012 il riconoscimento delle maggiori agenzie di rating che hanno restituito all’Uruguay l’Investment Grade.

Il nuovo regime di incentivi agli investimenti in Uruguay prevede significative esenzioni fiscali e doganali per progetti di investimenti che comportino la creazione di occupazione, la promozione degli investimenti all’interno del paese, l’incremento delle esportazioni, l’incremento delle produzioni ad alto valore aggiunto, l’utilizzo di tecnologie ecosostenibili, l’incremento della ricerca e sviluppo.

Un recentissimo decreto presidenziale stabilisce l’aumento del 10% delle esenzioni fiscali per progetti che implichino la creazione di posti di lavoro o l’incremento delle esportazioni. Gli incentivi si applicheranno ai progetti presentati fra il 1° dicembre 2015 e la fine del 2016.

I prodotti italiani in Uruguay si posizionano nella fascia medio-alta del mercato uruguayano godendo di un ottimo rapporto qualità/prezzo. Gli interventi di penetrazione commerciale italiana dovrebbero essere: macchine e attrezzature per il settore agroalimentare; macchine per la lavorazione della pelle e del cuoio; tecnologie relative al settore delle energie rinnovabili e del trattamento dei rifiuti solidi urbani ed industriali.

Nei primi nove mesi dell’anno il numero di progetti che ha avuto accesso ai benefici fiscali è cresciuto del 28% e il volume degli investimenti del 18%. Gli Investimenti diretti esteri (IDE) in Uruguay hanno raggiunto 1,2 miliardi di dollari nel primo semestre del 2015, con un incremento del 13% rispetto allo stesso periodo del 2014. Nel 2014, l’economia uruguayana si è espansa del 3,5% inanellando 12 anni di crescita ininterrotta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Follow by Email
Facebook
Google+
http://www.paesiemergenti.com/uruguay-in-attuazione-nuove-misure-per-attrarre-investimenti-stranieri">
Twitter
LinkedIn