Singapore sbarca in Africa e firma tre accordi

Singapore ha firmato, recentemente, diversi accordi con alcune regioni africane, in particolar modo con Etiopia, Nigeria e Mozambico al fine di aprire il suo raggio d’azione anche in tali zone. Nello specifico, Singapore ha siglato un accordo contro la doppia imposizione (DTAA) con l’Etiopia, un trattato bilaterale per gli investimenti (BIT) con il Mozambico e un altro accordo sui trasporti aerei  con la Nigeria (ASA).

Il Singapore-Etiopia DTAA chiarirà i diritti di imposizione tra i due paesi su tutte le forme di reddito derivante da attività transfrontaliere riducendo al minimo la doppia imposizione per tali tipologie di reddito. Il Singapore-Nigeria ASA consentirà collegamenti aerei tra i due Paesi. Le compagnie aeree di entrambi i Paesi concorderanno il numero di voli per passeggeri e merci. La BIT Singapore-Mozambico, invece, stabilirà regole sugli investimenti tra i due Paesi. Essa consentirà, altresì, il trasferimento transfrontaliero di capitali e rendimenti. Tali accordi aumenteranno in modo evidente  il commercio tra Singapore e l’Africa, sull’impronta lasciata dalla Cina. Il commercio bilaterale tra Singapore e l’Africa è cresciuto a un tasso annuo composto del 5,2%, raggiungendo gli 85 miliardi di dollari nel 2015.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Follow by Email
Facebook
Google+
http://www.paesiemergenti.com/singapore-sbarca-in-africa-e-firma-tre-accordi">
Twitter
LinkedIn