Oman, varato nuovo Piano Quinquennale 2016-2020

Con l’emanazione del Royal Decree n.1/2016, il sultanato dell’Oman ha annunciato il proprio nono piano quinquennale che guiderà l’azione di politica economica nel medio periodo. Il piano, che riguarderà il quinquennio che va dal 2016 al 2020, ha l’obiettivo di dimezzare la dipendenza dell’economia dall’industria petrolifera e di attuare un modello di diversificazione che prediligera’ i settori manifatturiero, minerario dei trasporti e del turismo.

In base ai 500 programmi e politiche previste dal piano, il contributo dell’industria petrolifera al PIL del paese si ridurra’ dal 44% al 22%, mentre il contributo del gas naturale passera’ dall’attuale 3,6% del PIL al 2,4 per cento.
Gli investimenti complessivi nei cinque anni saranno pari a 41 miliardi di rials (circa 106 miliardi di dollari) contro i 38 miliardi di rials del precedente piano quinquennale che comunque ha riscosso il successo di aver promosso la crescita delle attivita’ non petrolifere del 7,2 per cento all’anno, contro lo 0,6% delle attivita’ petrolifere.
Il nuovo piano ipotizza un prezzo medio del petrolio di 45 dollari al barile per il 2016, di 55 US$ per il 2017 e il 2018 e di 60 dollari per il 2019 e il 2020, mentre la produzione media giornaliera del sultanato e’ prevista costante a 990.000 barili. Le riserve petrolifere e di gas naturale del paese ammontano rispettivamente a 5,5 miliardi di barili e 850 miliardi di metri cubi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Follow by Email
Facebook
Google+
http://www.paesiemergenti.com/oman-varato-nuovo-piano-quinquennale-2016-2020">
Twitter
LinkedIn