Myanmar, attesa per l’apertura della Borsa Valori a dicembre

Secondo la Securities and Exchange Commission del Myanmar (SECM), tutte le transazioni sulla prossima apertura Dello Yangon Stock Exchange (YSX) saranno tassate.

La nuova Borsa, la prima del suo genere del Myanmar, è programmata per il dicembre di quest’anno. Lo YSX è stato sviluppato in collaborazione con due aziende giapponesi, l’istituto di Daiwa Research Ltd, che detiene una quota del 30,25%, e il Japan Exchange Group con una quota del 18,75%.

Il SECM è stato istituito nel mese di agosto 2014, al fine di sorvegliare le operazione della nuova borsa. I suoi poteri sono conferiti da uno specifico regolamento varato nel luglio 2013; Il SECM avrà il compito di rilasciare licenze a broker, consulenti, commercianti, e sottoscrittori.

Nonostante l’entusiasmo per la nuova Borsa, gli analisti hanno avvertito che tale dipartimento, vista l’assenza di esperienze precedenti, potrebbe avere difficoltà nell’approntare un sistema di tassazione adeguato. Pertanto, gli investitori potrebbero incontrare alcuni ostacoli nella crescita nel breve periodo.

In futuro, è probabile che tali tasse vengano eliminate al fine di incentivare gli investitori stranieri e creare nuovi fondi di investimento.

Il Dr. Maung Maung Thein, dirigente del SECM ha affermato che la Legge Fiscale del Myanmar è stata varata prima dell’apertura ufficiale della Borsa, pertanto non vi è fatta menzione delle tasse sulle transazioni riguardanti la Borsa. Ciò significa che gli investitori dovranno inizialmente pagare tali tasse, tuttavia, c’è già l’intenzione di emendare tale legge al fine di concedere esenzioni fiscali e altri incentivi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Follow by Email
Facebook
Google+
http://www.paesiemergenti.com/myanmar-attesa-per-lapertura-della-borsa-valori-a-dicembre">
Twitter
LinkedIn