L’Indonesia rilancia la sua economia con le agevolazioni fiscali sugli investimenti

L’Indonesia ha annunciato, nei giorni scorsi, l’intenzione di estendere la validità della esenzione fiscale per gli investimenti, prevista nel Paese, dagli attuali 10 anni a 15. L’esenzione fiscale si applica agli investimenti superiori a 76 milioni di dollari, agli investimenti che impiegano numerose unità di forza lavoro e a tutti gli investimenti condotti in Indonesia orientale (la regione economicamente più arretrata). Inoltre, l’esenzione fiscale sarà applicata sempre negli investimenti in settori considerati “pionieri”, quali:

– metallurgico;

– raffinazione petrolio;

– produzione di componentistica e macchinari industriali;

– energia rinnovabile;

– telecomunicazioni.

Il Ministro delle Finanze indonesiano ha osservato che tutte le agevolazione già previste in testi normativi precedenti saranno mantenute e che le nuove previsioni entreranno in vigore entro la fine dell’anno.

I progetti di investimento che sono stati approvati in Indonesia hanno diritto a ricevere una serie di altre agevolazioni fiscali, tra cui:

– esenzioni dai dazi di importazione;
– una riduzione del reddito imponibile fino al 30% per i primi sei anni;
– una imposta sul reddito ridotta al 10% dei dividendi;
– ammortamenti anticipati e svalutazioni.

L’estensione della esenzione fiscale rappresenta lo sforzo dell’Indonesia di trovare una modalità in grado di incoraggiare maggiori investimenti nel Paese e far crescere le proprie esportazioni. Per il secondo trimestre consecutivo, l’economia indonesiana ha subito una contrazione come le esportazioni e la spesa pubblica. Il PIL è sceso dello 0,18%. La valuta del paese, la rupia, ha subito una forte svalutazione e, attualmente, è la valuta peggiore di tutto il panorama ASEAN.

Inoltre, al fine di generare maggiori entrate, il Governo indonesiano sta attuando, dal 29 aprile, un piano di condono fiscale affinché possa essere ampliata la base imponibile del Paese e contrastare efficacemente l’evasione e l’elusione fiscale.

Un ulteriore tentativo, al fine di aumentare gli investimenti nazionali, è rappresentato dalle previsione del Governo indonesiano di agevolazioni fiscali per le imprese che esportano almeno il 30% della loro produzione e che reinvestono parte dei loro profitti nella nazione piuttosto che spostarli in altri Paesi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Follow by Email
Facebook
Google+
http://www.paesiemergenti.com/lindonesia-rilancia-la-sua-economia-con-le-agevolazioni-fiscali-sugli-investimenti">
Twitter
LinkedIn