L’Indonesia apre il settore e-commerce agli investimenti stranieri

Il Ministro delle Comunicazioni e Informatica indonesiano, Rudiantara, ha recentemente riferito che il Governo ha permesso investimenti nel settore e-commerce al 100% stranieri. I rapporti indicano che i nuovi regolamenti si applicheranno alle società di e-commerce di maggior risonanza, che hanno ricevuto precedenti round di finanziamento e hanno un valore complessivo superiore al miliardo di dollari US $ 1 miliardo. Il Governo non permetterà investimenti stranieri per le piccole e medie imprese così come start-up in quanto tali imprese necessitano ancora di protezione.

Gli esperti del settore ritengono che il nuovo regolamento permetterà all’Indonesia di divenire una destinazione ancor più attraente per gli investitori stranieri. Un certo numero di Stati membri dell’ASEAN hanno politiche più liberali per gli investimenti esteri nel commercio elettronico. I recenti cambiamenti varati dall’Indonesia sono in linea con il programma di allineamento del contesto economico del Paese con il resto degli Stati membri dell’ASEAN.

I nuovi regolamenti sono, altresì, una parte di un programma più ampio di riforme che il Governo ha intrapreso al fine di accelerare la crescita del commercio elettronico nel Paese. Rudiantara ha osservato che le restrizioni sugli investimenti stranieri nel commercio elettronico ostacolavano il potenziale di crescita del settore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Follow by Email
Facebook
Google+
http://www.paesiemergenti.com/lindonesia-apre-il-settore-e-commerce-agli-investimenti-stranieri">
Twitter
LinkedIn