Legge sulla tutela del consumatore indiana, a breve saranno approvate le modifiche

Il presidente della National Consumer Disputes Redressal Commission (NCDRC) DK Jain ha riferito, nei giorni scorsi, che verrano apportate alcune modifiche al Consumer Protection Act del 1986, tra cui la creazione di un’autorità indipendente in grado di ricevere eventuali class action e di giudicare sulle cause inerenti i diritti del consumatore.

Le modifiche saranno volte a velocizzare l’irrogazione di sanzioni in caso di violazione della legge sulla protezione dei consumatori e proteggeranno un numero più elevato di diritti rispetto a quelli già tutelati. Il procedimento giudiziario in tali materie sarà semplificato e velocizzato, oltre ad essere anche meno oneroso in termini di costi.

Jain, ha riferito che l’obiettivo principale è offrire un sistema di garanzie ai consumatori in grado assicurare una tutela effettiva nei casi di violazione in particolar modo perpetrati da società straniere.

L’istituzione di un’autorità garante avrà una funzione anche di prevenzione e avrà il compito di supervisionare e di indagare su tutte le attività intraprese dalle società e dal Governo al fine di tutelare il consumatore.

Occorre osservare, infine, che le proposte di modifica si sono rese necessarie a causa di una serie di fattori come il boom dell’e-commerce e l’aumento dei casi di pubblicità ingannevole.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Follow by Email
Facebook
Google+
http://www.paesiemergenti.com/legge-sulla-tutela-del-consumatore-indiana-a-breve-saranno-approvate-le-modifiche">
Twitter
LinkedIn