Laos, accelera lo sviluppo economico attraverso la costruzione delle zone economiche speciali

Negli ultimi dieci anni, il Laos, una delle più piccole economie del Sud-Est asiatico, ha registrato una crescita economica ad un ritmo elevato di circa il 7-8% all’anno. Il Paese è stato in grado di svilupparsi in tal modo sfruttando le sue abbondanti risorse naturali e materie prime a basso costo. Il Laos ha, inoltre, cercato di attirare gli investitori attraverso la realizzazione di zone economiche speciali.

Ci sono due tipi di zone economiche in Laos, zone economiche speciali e zone economiche specifiche. Di zone economiche speciali (ZES) ne esistono due: la zona Savan-Seno ZES che si trova nel centro del Laos ‘Savannakhet Provincia – un punto centrale del Corridoio Economico Est-Ovest; e il Triangolo d’Oro ZES trova nella regione sub-Mekong vicino ai confini del paese con il Myanmar, la Thailandia e la Cina. Il resto delle regioni economiche sono designati come zone economiche specifiche, le quali si trovano, in gran parte, vicino alla capitale Vientiane.

Al fine di creare un progetto inuma di tali zone economiche è necessario richiedere il rilascio di una licenza alla Segreteria del Comitato Nazionale per le Zone Economiche Speciali (NCZES). I termini dell’investimento dipenderanno dal tipo, dalla dimensione e dalla posizione di ogni zona economica speciale e specifica. In generale, tuttavia, gli investimenti in zone economiche speciali o specifiche non possono superare i 99 anni e sono esaminate caso per caso, con l’approvazione del Governo.

Si può investire nelle ZES in due modi: investimento generale e investimento promozionale. Un investimento generale consente allo sviluppatore o investitore di investire in tutti i settori all’interno della ZES, ad eccezione di quelli vietati dal Governo, come il commercio di armi, droga o sostanze chimiche velenose. Gli investimenti promozionali, coinvolgono diversamente le industrie che sono fortemente supportati all’interno delle ZES e regolate dal Comitato Amministrativo della ZES; tali attività comprendono investimenti in industrie elettroniche, nella ricerca scientifica nelle nuove tecnologie, nelle infrastrutture turistiche e nei prodotti biologici.

La procedura per sviluppare l’investimento è la medesima sia per gli investimenti in generale sia per quelli di promozione. Ogni zona economica è dotata di un servizio di segreteria per agevolare le domande di investimento all’interno della zona. Questo sistema consente agli investitori di interagire con una sola autorità di regolamentazione, che a sua volta acquisisce necessarie licenze e approvazioni da diverse agenzie governative. Gli investitori, sia nazionali che stranieri, e le persone giuridiche dovranno presentare la domanda di investimento al Consiglio Economico della ZES del luogo dove intendono investire. La domanda può essere presentata via fax, via e-mail o di persona alla Segreteria.

 

Alcuni dei vantaggi offerti dal NCZES agli sviluppatori e agli investitori nelle zone economiche speciali includono esenzioni fiscali per attrezzature e materie prime per la costruzione di infrastrutture, e riduzioni di imposte sui redditi e dell’imposta sul valore aggiunto per l’importazione (a seconda del tipo di business). Inoltre, gli investitori stranieri possono soggiornare di diritto in Laos con la loro famiglia durante il periodo dell’investimento.

Nel tentativo di incrementare ulteriormente il commercio nella regione e con i suoi vicini, il Laos ha avanzato proposte di collaborazione con la Thailandia per la creazione di nuove zone economiche speciali condivise. La collaborazione tra il Laos e la Thailandia si tradurrà presto in un memorandum d’intesa (MoU) che implementerà la cooperazione bilaterale.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Follow by Email
Facebook
Google+
http://www.paesiemergenti.com/laos-accelera-lo-sviluppo-economico-attraverso-la-costruzione-delle-zone-economiche-speciali">
Twitter
LinkedIn