Nigeria, presentato il piano per il 2016

Il presidente nigeriano Muhammadu Buhari ha presentato nei giorni scorsi il bilancio 2016 davanti all’Assemblea Nazionale. Si nota immediatamente la volontà del Governo nigeriano di raddoppiare gli investimenti pubblici e di portarli al 30% della spesa totale.

Il presidente ha proposto l’aumento delle spese del 20% al fine di stimolare la crescita e ridurre la dipendenza dal petrolio. Inoltre, le attività agricole e minerarie riceveranno un’attenzione particolare, mentre si prevedono agevolazioni e riduzioni fiscali per le piccole aziende.

Il budget per il 2016 ammonta a 6.090 miliardi di naira, pari a circa 27 miliardi di euro. Circa 2 miliardi di euro saranno destinati alle infrastrutture essenziali, come l’energia e gli alloggi, e 0,9 miliardi di euro saranno invece utilizzati per i trasporti.

Circa 1,8 miliardi di euro saranno spesi per migliorare la qualità dell’istruzione, con l’auspicio di assumere 500.000 insegnanti; 1,35 miliardi andranno alla sanità e 1,3 miliardi alla difesa nazionale.

Il presidente Buhari tenterà attraverso tale bilancio di riconquistare la fiducia dei nigeriani, attraverso la risoluzione dei problemi maggiori.

I conti sono stati fatti con un prezzo stimato del petrolio di 38 dollari al barile, e con la previsione che solo un quarto degli introiti nazionali saranno ricavati dal settore petrolifero. Per il pagamento dei debiti, serviranno oltre 5 miliardi di euro e il deficit, in forte aumento, potrebbe raggiungere circa 10 miliardi di euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Follow by Email
Facebook
Google+
http://www.paesiemergenti.com/558-2">
Twitter
LinkedIn