Costa d’Avorio, impennata della produzione di petrolio

In cinque anni, la Costa d’Avorio ha visto aumentare la produzione nazionale di petrolio del 40%: il dato positivo è stato diffuso dal primo ministro Daniel Kablan Duncan,durante un incontro internazionale a Yamoussoukro sul tema “Quale energia per una nuova Costa d’Avorio?”. Attualmente il Paese si attesta attorno ai 45.000 barili al giorno invece dei 34.000 Leggi di piùCosta d’Avorio, impennata della produzione di petrolio[…]

Il Timor dell’Est pronto per l’ingresso nell’ASEAN

Il Timor dell’Est, piccolo Paese vicino l’Indonesia, ha portato a termine diversi incontri con l’ASEAN e con ognuno dei Paesi che lo compongono al fine di diventare l’undicesimo membro di questa Associazione. Il Timor dell’Est presentò la sua domanda di adesione nel 2006, tuttavia la mancanza di supporto da parte dei paesi membri ha pregiudicato l’ingresso. Attualmente è l’unico Leggi di piùIl Timor dell’Est pronto per l’ingresso nell’ASEAN[…]

Bangladesh, una promessa economica mai mantenuta

L’attentato di venerdì sera a Dhaka ha portato alla ribalta il Bangladesh, un Paese considerato da molti Terzo Mondo ma in realtà una delle economie asiatiche più promettenti. Pochi sanno che a partire dal 2005, il Bangladesh ha cominciato ad esser considerato una delle nuove realtà emergenti del continente asiatico, confermato dalle ottimistiche previsioni della banca Leggi di piùBangladesh, una promessa economica mai mantenuta[…]

Le conseguenze del Brexit per l’ASEAN

L’uscita del Regno Unito dall’Unione europea, oltre a produrre implicazioni significative per gli investitori di tutta Europa, avrà delle inevitabili conseguenze anche sull’economia globale e dei paesi emergenti. I mercati valutari all’interno del blocco  del sud-est asiatico hanno già visto variazioni importanti e la fisiologica uscita del Regno Unito dalla rete dei negoziati commerciali in ASEAN dell’UE Leggi di piùLe conseguenze del Brexit per l’ASEAN[…]