Etiopia: continuerà la crescita economica secondo la World Bank

La Banca Mondiale ha riferito venerdì che l’Etiopia registrerà nel 2015 una crescita economica del 9,5%, percentuale che aumenterà nel 2016 raggiungendo il 10,5%.

Il nuovo governo etiope, rappresentato dal Ethiopian People’s Revolutionary Democratic Front (EPRDF), ha fatto dello sviluppo economico il primo punto della propria propaganda, spazzando via l’opposizione.

Secondo gli economisti della Banca Mondiale, il calo dei prezzi del petrolio contribuirà notevolmente a velocizzare la crescita dell’Etiopia nei prossimi mesi; infatti, l’abbassamento di tali costi influirà positivamente sul reddito della popolazione locale che avrà più disponibilità per acquistare altri beni di consumo.

I settori che traineranno la crescita saranno certamente l’agricoltura, i servizi, le infrastrutture e i piani di urbanizzazione che sta varando il Governo in queste settimane. Inoltre, è intenzione del Governo mantenere il tasso di inflazione al di sotto della doppia cifra, mantenendola per il momento intorno all’8,2%. Un risultato incredibile considerato che nel 2008 il tasso di inflazione aveva raggiunto il 64%.

Dunque, il nuovo Governo porrà molta attenzione sulla politica monetaria da intraprendere, cercando di mantenere tali livelli inalterati ed allo stesso tempo garantendo una crescita economica sostenibile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Follow by Email
Facebook
Google+
http://www.paesiemergenti.com/166">
Twitter
LinkedIn